Rotte politiche

Le Officine Corsare nascono come spazio politico sociale, partendo da una forte connotazione studentesca e dalle esperienze dei movimento dell’Onda del 2008 e del 2010 contro le contro-riforme della scuola e dell’università del governo Berlusconi.
Hanno poi continuano negli anni a mantenere il loro spirito aperto, partecipativo e conflittuale.

In questi anni è cambiata la composizione del collettivo, molti sono passati dall’essere giovani studenti a diventare giovani precari inghiottiti dalla crisi.

Per questo abbiamo cercato di organizzare forme di resistenza: dal festival di Precarissima che ha organizzato reti e associazioni di giovani precari, agli Sportelli sociali attivati nello spazio.

Inoltre, convinti che solo la partecipazione attiva possa cambiare il mondo attorno a noi, abbiamo decisio nel 2014 di impegnarci a sostegno di Alexis Tsipras e della battaglia della Grecia contro l’austerity che stava affamando quel paese. Per questo motivo abbiamo deciso di sostenere una candidatura collettiva, quella di Alessandra Quarta alle europee.

Negli ultimi anni abbiamo creato un collettivo politico, indipendente dallo spazio Officine, ma con un forte legame con esso, dove siamo pronti ad accogliere chiunque voglia partecipare per cambiare la città.

Attraverso il conflitto e la rappresentanza, intesi come strumenti di cambiamento, continueremo a batterci e a lottare per l’alternativa.